Lettera aperta a “La Repubblica”: articolo sul “Venerdi” dell’11/10/2019

Cari soci e simpatizzanti,

Speriamo di fare cosa gradita nel pubblicare la lettera appena inviata alla redazione de “il Venerdi” del quotidiano “La Repubblica”, e alleghiamo il testo dell’articolo che tanto non ci è piaciuto.
 
Lo scriviamo subito: siamo profondamente indignati (per non usare un altro termine che comincia con le stesse due prime lettere e fa rima). Quotidianamente cerchiamo di fare corretta informazione, tutti i giorni ci capitano in clinica casi di genitori angosciati dalla nuova diagnosi, impauriti e incerti su quello che li attenderà nel futuro…e perché? Perché si informano, e le informazioni che arrivano loro spesso sono distorte, mistificate, a volte addirittura ingannevoli. I media, in questo, non aiutano. Non possiamo rimanere tranquilli quando leggiamo di cerotti miracolosi che a soli 29 euro promettono il ripristino dell’udito (inserto pubblicitario letto sul settimanale VOI). Non possiamo rimanere impassibili leggendo l’intervista pubblicata nell’ultimo numero del “venerdi” de La Repubblica a tale Bertrand Le Clair. Non basta un titolo stucchevole (“Ho imparato dai sordi ad ascoltare il cuore”…neanche un qualsiasi romanzo rosa sarebbe riuscito ad usare un titolo così melenso) per coprire la quantità di disinformazione espressa in quelle due pagine di intervista. Si parla di “folle piano per sradicare la sordità”, di “violenza sociale contro i sordi”, di “svolta oscurantista del congresso di Milano” (in cui, a suo dire, si decise di “costringere i sordi a parlare”). Si arriva persino a dire che “gli impianti cocleari sono efficaci in un dialogo a due o tre, ma non funzionano se in gruppo”. Abbiamo sempre sostenuto che gli impianti cocleari, e ancor più le protesi acustiche, non sono dei miracoli, ma dei “semplici” dispositivi elettronici che permettono una migliore comprensione del suono. Abbiamo sempre ribadito che non esigiamo la scomparsa della lingua dei segni ma che, anzi, deve poter continuare ad essere una risorsa per quelle situazioni in cui le altre strade non possono funzionare. Provi, il signor Le Clair, tanto premuroso nel garantire l’integrazione di sua figlia al punto di confessare di essere “capace di segnare solo qualche parola”, a silenziare il frastuono di un pub, e chiedere quanti, dei presenti, conoscono il linguaggio dei segni. Su cento persone, quanti alzeranno la mano? Con quante persone un sordo segnante riuscirà a parlare? Con quante, invece, pur con tutti i sui limiti, un sordo abituato all’uso della parola potrà comunicare? Perché questo fa la riabilitazione uditiva, e questo è quello che cerchiamo quotidianamente di trasmettere parlando con le persone che si rivolgono a noi: permette l’integrazione.

 

Pubblicato in News

Presentazioni seminario 13/9/2019 Ipoacusia a Scuola – indicazioni di metodo per un corretto approccio

Cari soci, cari simpatizzanti o anche solo persone interessate,

come sapete, lo scorso 13 settembre si è svolto, in collaborazione con l’Associazione Comunico, un seminario “Ipoacusia a Scuola – indicazioni di metodo per un corretto approccio”. Il seminario aveva come  essenziale quello di rispondere alla domanda “come si inquadra una disabilità uditiva in un ambiente scolastico, e quali strategie possiamo adottare per tentare di superarla?“. Erano presenti essenzialmente docenti, insegnanti di sostegno e assistenti alla comunicazione, ma non è mancato un buon numero di genitori di bambini ipoacusici.

In molti ci hanno chiesto di mettere a disposizione le slides utilizzate durante la presentazione, e con questa e-mail intendiamo farlo: scriveteci all’indirizzo asictoscana@gmail.com e vi manderemo le presentazioni.
Nel seguito i titoli delle presentazioni a disposizione:

  • Trattamento dell’ipoacusia infantile
  • Strategie su come migliorare l’ascolto in classe, adattamenti in aula
  • L’inserimento scolastico del bambino ipoacusico
  • Disabilità uditiva: le sue conseguenze sul linguaggio e sugli apprendimenti scolastici

Una ultima nota: il seminario del 13 settembre sarà solo il primo di tanti altri. Se siete interessati, scriveteci! E per “convincere” gli insegnanti che seguono i vostri bambini, provate a fargli avere il form che trovate qui.

Il direttivo ASIC, con la preziosa collaborazione del suo comitato scientifico (Monica, Davide, Melinda, Francesca, Ramona, Giada) e dell’Associazione Comunico.

Pubblicato in News

Flusso per sostituzione/acquisto/riparazione di un dispositivo acustico

Cari soci, cari amici e simpatizzanti,

mettiamo a disposizione un flusso (clicca qui per scaricare il pdf), basato sulla nostra esperienza e su quella dei professionisti medici del reparto ORL dell’AOUP, che tenta di sintetizzare il percorso da seguire quando necessitiamo di sostituire/acquistare/aggiustare un dispositivo acustico, sia questo una protesi acustica o in impianto cocleare.
Troverete questa immagine anche sul nostro sito internet, sulla nostra pagina facebook e distribuita in reparto.

Sperando di avervi alleggerito anche solo un pochino il vostro scontro con la burocrazia, rimaniamo ovviamente inoltre in attesa di vostre indicazioni e di vostri feedback, che saranno quanto mai graditi.

Il Direttivo ASIC – Monica, Davide, Melinda

Pubblicato in News

Assemblea soci ASIC e corso spot Cochlear – sabato 4 maggio 2019


Gentili soci,
è con piacere che vi invitiamo all’incontro “tutto quello che avreste voluto sapere sull’impianto cocleare e non avete mai osato chiedere”, realizzato in collaborazione con Cochlear Italia e con il seguente programma:

SABATO 4 MAGGIO 2019 – DALLE h.8.45 ALLE 12.45 – SALA A1 MUSEO DEGLI STRUMENTI PER IL CALCOLO – VIA DEI MACELLI (PISA)

8.45 Registrazione partecipanti.
9.15 Presentazione ASIC (e approvazione bilancio 2018).
9.30 Processori del suono: caratteristiche e funzioni.
10.15 Pausa caffè con piccolo buffet.
10.45 Cura e manutenzione del processore del suono, servizio di assistenza Cochlear.
11.30 Dubbi e curiosità: Cochlear risponde alle vostre domande.
12.30 Conclusioni.

Mentre i “grandi” discuteranno e si informeranno, un mago intratterrà i nostri bambini.

Dati i posti limitati, occorre prenotarsi via mail (asictoscana@gmail.com) o via sms (333-3265055) indicando l’età del bambino eventualmente presente.

L’assemblea soci è convocata in prima seduta alle ore 3.00 di sabato 4 maggio 2019 nella sala A1 del Museo degli Strumenti per il Calcolo (via dei Macelli, Pisa), e in seconda battuta alle ore 8.45, con validità qualunque sia il numero dei presenti.

Vi aspettiamo!

il Direttivo ASIC (Associazione per la Sordità ed Impianti Cocleari)

PS: seguiranno indicazioni dettagliate per raggiungere la sede dell’iniziativa

Pubblicato in News

Un battesimo…speciale!!!

Ringraziamo i genitori di Cosimo Barbetti e facciamo i nostri migliori auguri al piccolo Cosimo. Come regalo di battesimo hanno infatto scelto di sostenere la nostra associazione, impegnata nel sostegno delle famiglie di persone ipoacusiche. Grazie mille!!!

Pubblicato in News

SIAMO TORNATI !!

In primo piano

Dopo qualche mese costellato da problemi tecnici, eccoci qui con un sito completamente nuovo, tutto da riempire.
Ci vorrà ancora un pò di pazienza perchè tutti i contenuti tornino al loro posto, ma la nostra idea è anche quella di raccogliere tutti i vostri suggerimenti per un sito che sia veramente interessante ed efficace.
E ricordate che la nostra mail è sempre la stessa: asictoscana@gmail.com

Pubblicato in News