Giornata mondiale dell’udito: iniziative del 1 marzo 2024

Cari soci,

domani – venerdi 1 marzo – sarà per noi una giornata importante: in vista della Giornata Mondiale dell’Udito (3 marzo 2024) una delegazione di ASIC presenzierà, su invito, alla conferenza stampa “Sordità: una pandemia silenziosa”, promossa su iniziativa della Senatrice Elena Murelli, presso palazzo Madama a Roma.
Poichè però siamo uni e trini, riusciremo a sdoppiarci e, sempre domani 1 marzo, dalle 8.30 alle 12.30, all’ingresso dell’edificio 10 di Cisanello sarà allestito un tavolo dove sanitari e volontari del’Associazione distribuiranno opuscoli e volantini informativi sulle malattie dell’orecchio e sui disturbi uditivi.

L’iniziativa a Pisa è frutto della sinergia fra unità operativa ORL Audiologia e Foniatria – diretta dal Prof Stefano Berrettini – e l’Asic-ODV (Associazione per la Sordità ed Impianti Cocleari-ODV): entrambi hanno aderito alla terza Giornata mondiale dell’Udito, istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e, in Italia, organizzata dalla Sioechcf (Società Italiana di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciale) e dalla Siaf (Società Italiana di Audiologia e Foniatria).

Fra i temi della Giornata Mondiale dell’Udito (3 marzo) è presente la sensibilizzazione relativa ai moderni approcci diagnostico-terapeutici, che consentono a molti bambini affetti da deficit uditivi, anche gravissimi, di accedere al mondo dei suoni, imparare a parlare e non essere esclusi o limitati nello svolgimento di comuni attività (apprendimenti scolastici, musica, sport…) e a molti adulti di recuperare le abilità perdute a seguito dell’insorgere della sordità.
L’Unità Operativa di Audiologia e Foniatria ha partecipato, insieme ad altri Centri Audiologici italiani, alla produzione di un breve video divulgativo che “racconta”, attraverso le testimonianze di bambini e adulti, quello che oggi può arrivare a fare una una persona sorda: praticamente tutto!

Alleghiamo quindi il materiale informativo della giornata, e in particolare:
– il video, che potete scaricare al seguente link
la locandina della giornata
– i poster divulgativi, con interessanti “pillole” sulla sordità
– il programma della conferenza stampa di SIOeChF e SIAF | Sordita’: una pandemia silenziosa

Buona lettura e…buon ascolto!!!

PS: il video che vedete è il risultato della collaborazione di vari centri audiologici italiani e, per motivi di spazio, sono stati inseriti solo alcuni dei nostri contributi. Qualcuno di voi si riconoscerà, chi non è presente non si preoccupi: in Audiologia stanno preparando un video più ampio in cui saranno inseriti tutti coloro che hanno avuto il piacere di partecipare. Restate collegati!

Pubblicato in News

Save the date: 10 febbraio 2024, Carnevale con ASIC!!!

Cari soci e simpatizzanti,

Con piacere vi invitiamo al carnevale organizzato dall’ASIC.

Ci saranno giochi, con attenzioni specifiche per fare in modo che i nostri bambini possano godere appieno il gioco, travestimenti e una ricca merenda.

Appuntamento sabato 10 febbraio dalle ore 16 alla sala parrocchiale della Chiesa di Sant’Ilario (Via di Scorno 5, Titignano, Cascina (PI)). Ovvero, qui: https://maps.app.goo.gl/mzixi29NLYemJWNm6

Vi aspettiamo, ricordatevi solo di mandare una mail o un sms (333-3265055) per iscrivere il bambino o la bambina, dato che i posti sono limitati. 

 
L’iscrizione è gratuita per i soci ASIC (ci sarà la possibilità di iscriversi durante la festa).

il Direttivo ASIC (Monica, Davide, Melinda)

 
 
Pubblicato in News

ASIC al progetto PAN – Roma

Cari soci,
sembriamo sonnolenti, ma non lo siamo, qualcosa bolle sempre in pentola. Il 26 e 27 settembre siamo andati a Roma, invitati dall’ALTEMS (Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari) per il progetto PAN (qui il link dell’iniziativa: https://patientaccessnetwork.it/). Una due giorni di incontri, fra soggetti diversi (associazioni di pazienti, società scientifiche, istituzioni e industrie private) per formulare proposte, da attenzionare, insieme alle altre associazioni proponenti, agli attori politici in un incontro che si svolgerà a febbraio 2024, per promuovere l’accesso a dispositivi medici, nuovi approcci terapeutici e servizi sanitari.

Abbiamo provato a contribuire con il nostro punto di vista, mettendo in particolare il punto sulle seguenti proposte:
1 – garantire equità nell’accesso alle cure, introducendo l’esenzione del ticket per patologia, in modo che i sordi divenuti tali dopo il compimento dei 12 anni possano perlomeno evitare di pagare il ticket per le visite relative alla loro patologia;
2 – garantire continuità nell’assistenza della persona ipoacusica, garantendo un percorso assistenziale globale con un PTDA funzionante, che non si limiti all’evento acuto (nel nostro caso, l’impianto o la fornitura della protesi) ma anche a tutto il resto (logopedia, mappaggi etc etc), e che sia omogeneo su tutto il territorio italiano;
3 – superare il blocco della privacy su certe tematiche, in modo ad esempio da avere numeri e dati certi sulla presenza in Italia di persone ipoacusiche e loro necessità, evitando così di conteggiare l’uso della lingua dei segni come necessario per “tutti” i soggetti ipoacusici;
4 – l’inserimento, nella griglia di valutazione delle grandi aziende che partecipano alle gare di appalto per la fornitura di dispositivi medici, anche il parametro della assistenza post-vendita, sia per il paziente che per le cliniche.

Ci tenevamo ad aggiornarvi su quello che stiamo facendo…e non finisce qui!

Il direttivo ASIC – Monica, Davide, Melinda (e Ramona)

Pubblicato in News

Report questionario Teleaudiologia

Alleghiamo il report relativo al questionario “INTRODUZIONE ED IMPLEMENTAZIONE DEI SERVIZI DI TELEAUDIOLOGIA E TELERIABILITAZIONE LOGOPEDICA” promosso dalle associazioni ASIC (Associazione per la Sordità ed Impianti Cocleari”) e La Chiocciolina Onlus nell’ambito del gruppo di lavoro sulla Teleaudiologia promossa dal SIT (Società Italiana Telemedicina).

Cliccare qui per il report e qui per la presentazione presentata in occasione del Congresso SIT di Bologna del 10 e 11 marzo 2023.

Contributo per famiglie con figli diversamente abili – Regione Toscana – 2023

Cari soci, care socie

Segnaliamo il contributo per famiglie con figli diversamente abili erogato dalla Regione Toscana.
Il contributo è di 700,00 euro annuali per ogni minore disabile in condizione di accertata gravità, e per presentare la domanda c’è tempo fino al 30 Giugno 2022. La domanda va inviata al Comune o alla Società della salute della propria zona di residenza.

Qui il link al sito della Regione Toscana con le informazioni generali e la modulistica.

A titolo di esempio, qui le indicazioni per il Comune di Pisa, qui invece quelle per il Comune di Lucca.

Sperando di aver fatto cosa gradita, cari saluti

il Direttivo ASIC

Pubblicato in News

Save the date: 25 febbraio, Carnevale con ASIC

Cari soci e simpatizzanti,

Con piacere vi invitiamo al Carnevale organizzato dall’ASIC.

Ci saranno giochi, con attenzioni specifiche per fare in modo che i nostri bambini possano godere appieno il gioco, travestimenti e una ricca merenda.

Appuntamento sabato 25 febbraio dalle ore 16 al circolo ARCI di Putignano.

Vi aspettiamo, ricordatevi solo di mandare una mail per iscrivere il bambino o la bambina, dato che i posti sono limitati.

il direttivo ASIC

 

Pubblicato in News

Corso di educazione digitale Poste Italiane – completamente accessibile

Cari soci,

segnaliamo volentieri, su loro invito, questa iniziativa adottata da Poste Italiane. Lo facciamo per un duplice motivo: innanzitutto, per la volontà mostrata nel voler affrontare, gratuitamente, temi che sono ormai nel nostro quotidiano, ma che spesso sono dati per scontati. In secondo luogo, per la sensibilità nel divulgare il corso in modo completamente accessibile per le persone con disabilità uditiva, permettendo per la migliore comprensione del corso sia l’utilizzo della sottotitolazione che l’utilizzo della LIS.

Alleghiamo la lettera di invito e la brochure con le istruzioni per accedere al webinar.

Beh, non ci resta che augurarvi…buona comprensione!

Il direttivo ASIC

Pubblicato in News

Contributo per famiglie con figli diversamente abili – Regione Toscana

Cari soci, care socie

Segnaliamo il contributo per famiglie con figli diversamente abili erogato dalla Regione Toscana.
Il contributo è di 700,00 euro annuali per ogni minore disabile in condizione di accertata gravità, e per presentare la domanda c’è tempo fino al 30 Giugno 2022. La domanda va inviata al Comune o alla Società della salute della propria zona di residenza.

Qui il link al sito della Regione Toscana con le informazioni generali e la modulistica.

A titolo di esempio, qui le indicazioni per la zona pisana, qui invece quelle per il Comune di Lucca.

Sperando di aver fatto cosa gradita, cari saluti

il Direttivo ASIC

Pubblicato in News

Lettera aperta a “La Repubblica”: articolo sul “Venerdi” dell’11/10/2019

Cari soci e simpatizzanti,

Speriamo di fare cosa gradita nel pubblicare la lettera appena inviata alla redazione de “il Venerdi” del quotidiano “La Repubblica”, e alleghiamo il testo dell’articolo che tanto non ci è piaciuto.
 
Lo scriviamo subito: siamo profondamente indignati (per non usare un altro termine che comincia con le stesse due prime lettere e fa rima). Quotidianamente cerchiamo di fare corretta informazione, tutti i giorni ci capitano in clinica casi di genitori angosciati dalla nuova diagnosi, impauriti e incerti su quello che li attenderà nel futuro…e perché? Perché si informano, e le informazioni che arrivano loro spesso sono distorte, mistificate, a volte addirittura ingannevoli. I media, in questo, non aiutano. Non possiamo rimanere tranquilli quando leggiamo di cerotti miracolosi che a soli 29 euro promettono il ripristino dell’udito (inserto pubblicitario letto sul settimanale VOI). Non possiamo rimanere impassibili leggendo l’intervista pubblicata nell’ultimo numero del “venerdi” de La Repubblica a tale Bertrand Le Clair. Non basta un titolo stucchevole (“Ho imparato dai sordi ad ascoltare il cuore”…neanche un qualsiasi romanzo rosa sarebbe riuscito ad usare un titolo così melenso) per coprire la quantità di disinformazione espressa in quelle due pagine di intervista. Si parla di “folle piano per sradicare la sordità”, di “violenza sociale contro i sordi”, di “svolta oscurantista del congresso di Milano” (in cui, a suo dire, si decise di “costringere i sordi a parlare”). Si arriva persino a dire che “gli impianti cocleari sono efficaci in un dialogo a due o tre, ma non funzionano se in gruppo”. Abbiamo sempre sostenuto che gli impianti cocleari, e ancor più le protesi acustiche, non sono dei miracoli, ma dei “semplici” dispositivi elettronici che permettono una migliore comprensione del suono. Abbiamo sempre ribadito che non esigiamo la scomparsa della lingua dei segni ma che, anzi, deve poter continuare ad essere una risorsa per quelle situazioni in cui le altre strade non possono funzionare. Provi, il signor Le Clair, tanto premuroso nel garantire l’integrazione di sua figlia al punto di confessare di essere “capace di segnare solo qualche parola”, a silenziare il frastuono di un pub, e chiedere quanti, dei presenti, conoscono il linguaggio dei segni. Su cento persone, quanti alzeranno la mano? Con quante persone un sordo segnante riuscirà a parlare? Con quante, invece, pur con tutti i sui limiti, un sordo abituato all’uso della parola potrà comunicare? Perché questo fa la riabilitazione uditiva, e questo è quello che cerchiamo quotidianamente di trasmettere parlando con le persone che si rivolgono a noi: permette l’integrazione.

 

Pubblicato in News

Presentazioni seminario 13/9/2019 Ipoacusia a Scuola – indicazioni di metodo per un corretto approccio

Cari soci, cari simpatizzanti o anche solo persone interessate,

come sapete, lo scorso 13 settembre si è svolto, in collaborazione con l’Associazione Comunico, un seminario “Ipoacusia a Scuola – indicazioni di metodo per un corretto approccio”. Il seminario aveva come  essenziale quello di rispondere alla domanda “come si inquadra una disabilità uditiva in un ambiente scolastico, e quali strategie possiamo adottare per tentare di superarla?“. Erano presenti essenzialmente docenti, insegnanti di sostegno e assistenti alla comunicazione, ma non è mancato un buon numero di genitori di bambini ipoacusici.

In molti ci hanno chiesto di mettere a disposizione le slides utilizzate durante la presentazione, e con questa e-mail intendiamo farlo: scriveteci all’indirizzo asictoscana@gmail.com e vi manderemo le presentazioni.
Nel seguito i titoli delle presentazioni a disposizione:

  • Trattamento dell’ipoacusia infantile
  • Strategie su come migliorare l’ascolto in classe, adattamenti in aula
  • L’inserimento scolastico del bambino ipoacusico
  • Disabilità uditiva: le sue conseguenze sul linguaggio e sugli apprendimenti scolastici

Una ultima nota: il seminario del 13 settembre sarà solo il primo di tanti altri. Se siete interessati, scriveteci! E per “convincere” gli insegnanti che seguono i vostri bambini, provate a fargli avere il form che trovate qui.

Il direttivo ASIC, con la preziosa collaborazione del suo comitato scientifico (Monica, Davide, Melinda, Francesca, Ramona, Giada) e dell’Associazione Comunico.

Pubblicato in News